lo studio ha sede in via XI FEBBRAIO, 63 PESARO (PU) | Tel. 349.6347184

PSICOLOGIA COPPIA PESARO. “Quando l’amore finisce.. come capirlo e cosa fare”

Alcune coppie si ritrovano a riflettere sulla qualità del loro rapporto con lo scopo di capire se il loro amore è finito o è solo in attesa di essere nuovamente riscaldato. Il dubbio nasce per motivi diversi: c’è chi ha tradito, chi non desidera più l’altro, chi non prova più nulla per il/la compagno/a, chi si sente stanco di quel legame e vorrebbe qualcosa di nuovo dalla vita.
Molte volte queste coppie hanno già percorso una buona fetta di vita insieme, hanno figli grandi o adolescenti o i partner hanno età critiche (40 anni circa per la donna, qualcosa in più per l’uomo) in cui si inizia a fare il resoconto di ciò che è stato fatto, di quello che ancora si vorrebbe realizzare e di ciò che non si potrà più fare.
E’ come se la coppia avesse esaurito il suo compito principale: quello di crescere i figli, di portare a compimento un progetto importante (es. il completamento di una casa, la posizione lavorativa desiderata, una crescita personale), la risoluzione di una situazione difficile (una malattia, problemi economici, conflitti con famigliari) e non avesse più altre idee comuni da portare avanti. Così iniziano a trasparire, con sempre maggiore evidenza, i desideri personali piuttosto che quelli di coppia. Questa fase è caratterizzata, dunque, da una perdita di interesse per la coppia e dall’emergere di attrazioni personali, spesso al di fuori della coppia stessa.
Come capire se l’amore è finito?
Se i partner si sentono più fuori che dentro alla coppia, se hanno scarsa motivazione al dialogo con il partner e se hanno difficoltà a restare nella situazione di disagio per affrontarla e superarla per un periodo superiore ai 6 mesi, allora la possibilità che la coppia si riprenda diminuisce drasticamente. Non so se questo significa che l’amore si è esaurito, poiché penso che l’amore non lo si possa generalizzare, ma sicuramente si stanno mettendo le basi per un allontanamento tra i partner.
Cosa fare quando si pensa che l’amore possa essere finito?
La prima cosa da farsi è fermarsi a riflettere lasciando da parte tutte le possibili distrazioni che si sono create (es. relazioni extraconiugali, impegno eccessivo sul lavoro, cure per i figli, etc.) e darsi un po’ di tempo per chiarire i pensieri e sentire le emozioni che li accompagnano. Subito dopo, occorre coinvolgere il partner mettendolo al corrente di quanto sta accadendo, condividendo con lui i pensieri e le emozioni emergenti e confrontandosi per iniziare a capire cosa è meglio fare. E poi è necessario prendere una decisione: impegnarsi per costruire un nuovo e stimolante progetto di coppia o avvicinarsi all’idea di una possibile separazione. Certo, il percorso ideale ci dice che sarebbe più opportuno “provarci” prima di pensare alla separazione ma non tutte le coppie sono disposte a farlo pensando che dividendosi, le cose si risolvano prima e più facilmente, ma ahimè la separazione non è mai risolutiva (soprattutto quando ci sono i figli) né semplice o veloce.
Ogni coppia attraversa più di una crisi nel suo percorso di crescita, alcune arrivano al capolinea perché si è esaurito il senso dello stare insieme altre impegnandosi si ritrovano e diventano più unite e forti di prima. Per capire da quale parte si sta, occorre riflettere a lungo, confrontarsi e tentare nuovi modi di stare insieme, solo successivamente è possibile prendere una decisione consapevole e ponderata.




  Dott.ssa Katjuscia Manganiello – Psicologa Psicoterapeuta - Tel. 349 6347184
Studio di Psicologia e Psicoterapia – via XI febbraio, 63 / 61121 Pesaro Urbino Marche
Posta un commento