lo studio ha sede in via XI FEBBRAIO, 63 PESARO (PU) | Tel. 349.6347184

LO PSICOLOGO RISPONDE. "La gelosia in una coppia giovane in attesa di un figlio"

Salve Dottoressa,
mi chiamo Luca e ho 21 anni e tra pochi giorni diventerò padre di una splendida bambina. Sto con la mia ragazza da un anno e mezzo, all'inizio
con alti e bassi, ma adesso diciamo che va tutto bene anche se io ho molta paura. 
Quando sto con lei mi sento bene. L'unico problema e che quando ci allontaniamo anche per 2 giorni io inizio a diventare pesante, geloso, nervoso e non riesco ad essere lucido. Mi rinchiudo in me stesso senza dirle nulla di tutto ciò ma lei conoscendomi lo capisce subito che ce qualcosa che non va. 
Io sono sicuro di lei, so per certo che mi ama davvero, ma non so perché mi sento cosi quando non c'è. 
Cosa può essere? Come mi devo comportare in questi casi? 

Inoltre abbiamo paura entrambi che un giorno la nostra storia potrebbe finire perché essendo giovani con il tempo si può cambiare, e noi non vogliamo questo vogliamo dare a nostra figlia il meglio dandogli un futuro sereno senza fargli mancare nulla. Cosa dice lei? Come dobbiamo comportarci e cosa dobbiamo pensare?

Ringraziandola anticipatamente.
Cordiali Saluti...
___________________________________

Buongiorno Luca,
innanzitutto devo farle i miei complimenti per la maturità, il senso di responsabilità e l'impegno che mette nelle sua relazione, soprattutto in un momento tanto delicato come quello dell'attesa di un figlio. 
In secondo luogo, vengo ai suoi quesiti.

Il sentimento della gelosia, quando impedisce di essere lucidi, può diventare doloroso per sé e per chi è accanto.
Per questo motivo non va sottovalutato ma affrontato.
Io ne parlerei con la sua compagna in un momento di serenità cioè quando non si sente infastidito dalla gelosia ma è lucido e può condividere con amore il suo disagio. 

A volte per placare la gelosia può essere sufficiente parlare abitualmente per raccontare le proprie emozioni e debolezze, sentirsi accettati, compresi  e rassicurati così che la fiducia nel tempo diventa sempre più solida.
Altre volte questo non è sufficiente perché in ballo ci sono insicurezze o conflittualità profonde che non riguardano solo la persona amata ma anche altre figure importanti della propria vita.
Quindi se, nonostante gli sforzi, il problema rimane allora è opportuno rivolgersi ad un/a psicoterapeuta della coppia che vi aiuterà a gestirlo.

Per il secondo quesito, direi che per fortuna voi cambierete nel tempo ma questo cambiare non sarà necessariamente sinonimo di allontanamento anzi potrà diventare l'elemento che vi unirà in una coppia che cresce
Le persone cambiano anche quando sono adulte e con esse anche la coppia cambia, si evolve e crescendo insieme si impara ad affrontare piccole o grandi crisi e a superarle o a separarsi se non si trovano nuovi motivi per stare insieme.
La separazione è una delle tante cose possibili che vi potranno accadere ma non necessariamente quella più probabile!

Abbia fiducia nelle sue capacità e in quelle della sua compagna, insieme, parlando, avrete modo di affrontare le difficoltà che incontrerete ma anche di apprezzare e condividere le soddisfazioni della vostra vita di coppia e famiglia.

Auguri di cuore, dott.ssa Katjuscia Manganiello

                              
            Se desideri rivolgere una domanda alla psicologa scrivi a katja.manga@libero.it 

La risposta arriva in forma privata. Alcune e-mail saranno pubblicate ma senza dati personali autentici per evitare ogni possibile riconoscimento nel rispetto della legge sulla privacy  

_________________________________________

Dott.ssa Katjuscia Manganiello | Psicologa Psicoterapeuta
 Tel. 349 6347184
Studio di Psicologia e Psicoterapia | via XI febbraio, 63 - 61121 Pesaro (PU)
e-mail katja.manga@libero.it  
Posta un commento